» Visualizzazione predefinita
 

 
 
Dialogo fra cittadini e Provincia: positivi i numeri della chat
Appuntamento on line con la giunta Scaramal ogni primo martedì del mese.

05-10-2006
Lavoro, economia, strade e, ‘gancio’ con l’attualità, legge finanziaria. Sono i temi caldi delle tante domande arrivate al presidente e agli assessori provinciali nell’ora di chat di martedì scorso.

Dopo l’esperimento di luglio, il dialogo on line con la giunta Scaramal è ora un appuntamento fisso. Ogni primo martedì del mese, dalle 12 alle 13, i cittadini potranno parlare in diretta con gli amministratori provinciali per esprimere opinioni, critiche, fare domande o sollecitare approfondimenti sulle questioni che più li interessano.

“Prendendo in prestito – commenta il presidente della Provincia Sergio Scaramal – uno slogan sportivo direi che l’importante è partecipare. In questi due anni di governo abbiamo molto insistito sul dialogo e sulla partecipazione: fra enti, fra amministratori, con i cittadini. Laddove ci siamo riusciti abbiamo notato risultati egregi: il fatto che i biellesi visitino il nostro portale dimostrando questa voglia di dire la propria opinione, di dare consigli o dissentire dal nostro operato è un indizio forte di democrazia e di sensibilità verso il benessere di tutti.”.

Qualche numero. Martedì hanno partecipato alla chat, con domande o come osservatori, 310 utenti. I temi? Ad esempio il Maghettone e lo stato dei lavori, la ragione di alcuni disagi nella viabilità. L’assessore ai lavori pubblici Claudio Marampon ha potuto così illustrare la tempistica degli interventi previsti e dei cantieri attivi.

Alle domande, le più numerose, sulla nuova proposta di legge finanziaria, Scaramal ha ribadito che “la posizione dell’amministrazione è in linea con quanto espresso dall'Unione delle Province Italiane: c’è un apprezzamento per il positivo intervento di equità e buon senso svolto in favore dei redditi più bassi e in difesa dello stato sociale. Ma non condividiamo lo scarso sostegno e la poca attenzione dimostrate, con questa manovra, verso gli enti locali e in generale verso i territori decentrati. Proprio attraverso l’Upi siamo impegnati ad agire con determinazione per veder riconosciuti il valore e l’importanza degli enti locali per il buon governo e la vicinanza ai cittadini”.

A chi segnalava la carenza di aggiornamento dei siti internet dei comuni, l’assessore all’informatizzazione Davide Bazzini ha spiegato il progetto grazie al quale la Provincia estenderà la banda larga all’intero territorio e che permetterà anche ai comuni di migliorare i propri servizi telematici.

“Il numero di accessi è positivo – aggiunge proprio Bazzini – e ci invoglia a continuare su questa strada e che confermano la bontà di questa intuizione. I temi delle domande e la rapidità offerta dalla chat, oltre a permetterci di chiarire meglio aspetti non completamente chiari, offrono anche a noi il polso della situazione aiutandoci a indirizzare o correggere le nostre scelte di amministratori”.

Per dialogare è sufficiente collegarsi alla sezione ‘chat’ del sito www.provincia.biella.it, cliccare sulla voce inserimento domanda nel menù a destra e porre la domanda.

Le domande, che possono essere inviate sin dal mattino del lunedì precedente, saranno caricate, in ordine di ricevimento, sulla chat e, a partire dalle 12 di ogni primo martedì del mese, saranno ‘on line’
Invia l'articolo ad un amico.
 
Tutte le news