» Visualizzazione predefinita
 

 
 
In fase di ultimazione il nodo TOPIX
Proseguono i lavori presso il nuovo Centro Elaborazione Dati della provincia di Biella

I tecnici di TOPIX, di Cordar.it e della Provincia di Biella sono al lavoro per attivare, in via sperimentale fino all’autunno, il punto di accesso di TOPIX ubicato presso il nuovo Centro Elaborazione Dati dell’Amministrazione Provinciale (ultimo piano). Le delicate fasi di installazione e predisposizione dei server e di cablaggio delle dorsali in fibra ottica procedono regolarmente ed è presumibile l’attivazione entro il mese di giugno.
Tale attivazione ha carattere di particolare interesse perché costituisce uno dei primi importanti risultati  di un’intensa collaborazione fra Amministrazione Provinciale, Comune di Biella, Regione Piemonte – programma WIPIE - e TOPIX iniziata a partire dalla sottoscrizione del protocollo d’intesa del 18 marzo 2005 per lo sviluppo delle nuove tecnologie nella provincia di Biella e inoltre perché in questo modo Biella sarà collegata direttamente a Torino tramite una rete gestita in modo indipendente rispetto agli operatori di telecomunicazioni, e a cui potranno accedere tutte le aziende interessate.
Ricordiamo che il Consorzio TOPIX è nato come nodo di interscambio del traffico Internet (NAP: Netrual Access Point, in linguaggio tecnico), ovvero un sito in cui i diversi operatori di telecomunicazioni si scambiano i dati provenienti dalle rispettive reti. Si può paragonare, in  questi termini, ad un aeroporto o ad una stazione, in cui giungono i diversi treni (le reti degli operatori) che si scambiano fra loro i passeggeri (i dati), per portarli a destinazione.
La provincia di Biella, fin dalla primavera dello scorso anno, è socia del Consorzio, che accoglie ormai oltre trenta partner fra enti ed aziende del settore (fra cui Telecom Italia, Fastweb, Eutelia, Wind, Albacom),e confida nello sviluppo del punto di accesso quale nuova opportunità per il territorio, da cogliere e valorizzare.
Nella fase di sperimentazione, che, come accennato, durerà fino all’autunno, quando verrà messo in opera il collegamento definitivo, si testeranno i collegamenti con Torino e si avvieranno le prime esperienze di interfacciamento delle reti fissi e soprattutto Wireless (via radio), queste ultime già in corso di progettazione e realizzazione in alcune delle Comunità Montane del Biellese.
Cordar.it, la neocostituita società pubblica per lo sviluppo delle infrastrutture a banda larga (51% provincia di Biella e 49% Cordar Imm. S.p.a.), giocherà, in questo ambito, un importante ruolo di supporto per gli enti pubblici e i privati che desidereranno interconnettersi con il punto di accesso.
Invia l'articolo ad un amico.
 
Tutte le news