» Visualizzazione predefinita
 

 
Sintesi del programma
FiliDigitali - il programma

"PAGINA IN FASE DI AGGIORNAMENTO"

Il programma dell’Amministrazione Provinciale di Biella prevedeva di agire, in sintesi, su alcuni fronti:
Vedi lo stato di attuazione (Dic. 2007 )


  • agevolare l’accesso al nodo di infrastruttura ormai in via di completamento presso la sede provinciale e che permette il collegamento al NAP (Netrual Access Point) di TOPIX a Torino e cosi’ il peering, lo scambio di informazioni, con tutti gli operatori di TLC consorziati, i più importanti a livello nazionale e alcuni di livello internazionale – per maggiori info www.topix.it - realizzando il “nodo di bordo” per l’interfacciamento fra la rete provinciale e Internet;
  • realizzare una dorsale in fibra ottica a larghissima capacità sul territorio, quale rete di contribuzione, per costruire l’autostrada virtuale, utile oggi e ancora più nel futuro con il previsto aumento della richiesta di banda;
  • realizzare contestualmente una rete wireless, adottando un mix fra le tecnologie disponibili, (ponti radio licenziati, HiperLAN2, Wi-Fi e, quando disponibile WiMAX), per collegare in tempi brevi TUTTI i comuni della provincia e portare ovunque il segnale a banda larga;
  • nel contempo garantire uniformità della rete, altissima sicurezza e affidabilità e servizi avanzati a tutti gli enti pubblici della Provincia ed agli operatori locali di TLC, in particolare i WISP, dando consistenza e trasparenza nel riconoscimento dell’utente, così da permettere, per non fare che un esempio, all’utente di Portula di poter utilizzare il suo apparato, senza modifiche di impostazioni particolari, a Biella come a Cavaglià;
  • costituire, per rendere possibile la realizzazione di tutto quanto descritto, un nuovo soggetto economico, nella forma della società di capitali, che avrà il compito di realizzare la rete e renderla disponibile alle pubbliche amministrazioni, agli operatori di TLC nazionali e locali e, in ultima analisi, ove non intervenisse il mercato, agli utenti finali, il tutto senza cercare di sovrapporsi al libero mercato, ma, anzi, ponendo in essere le condizioni perché il mercato stesso, sgravato dai forti investimenti infrastrutturali necessari, possa intervenire ed offrire servizi agli utenti finali (intervento di tipo precompetitivo ). La nuova società sarà costituita con la partecipazione di un importante soggetto locale, CORDAR Imm. SPA, che, in quanto società di servizio a completa partecipazione pubblica per la gestione delle rete di acquedotto e fognatura, possiede know how e strutture atte a facilitare l’attuazione di quanto progettato.
A regime potranno quindi esserci diverse possibili ipotesi di utilizzo della nuova rete provinciale:
  1. la prima che vede la fornitura di servizi di alto livello a tutti gli enti pubblici della provincia attraverso la nuova infrastruttura;
  2. la seconda che vede partecipi i grandi operatori di TLC nazionali, che, su alcune tratte, saranno interessati ad avere a disposizione della fibra spenta (la dark fiber), per interconnettere le proprie strutture sul territorio (le centrali telefoniche) e da lì distribuire il segnale a banda larga con il tradizionale doppino di rame;
  3. La terza, che vede interessati i piccoli operatori TLC locali, i WISP, interessati invece a distribuire il servizio a banda larga sul territorio dei piccoli comuni coperti dall’infrastruttura wireless, utilizzando il servizio di trasporto e i servizi avanzati (interfacciamento con TOPIX, riconoscimento utente, sicurezza, affidabilità) offerto dall’amministrazione provinciale attraverso la nuova società.


Lo stato di attuazione

Il programma è in avanzata fase di attuazione; questi alcuni dei punti salienti:
  • A fine 2005 sono stati approntati i progetti di massima per la rete in Fibra Ottica e per la rete wireless;
  • a giugno del 2006 è stata costituita Cordar.it S.r.l. , la società interamente pubblica deputata a realizzare e gestire operativamente il programma;
  • nell'estate del 2006 si è definita la progettazione definitiva/esecutiva della rete in Fibra Ottica, per i primi lotti della MAN di Biella e sono iniziati i lavori per la realizzazione del centro servizi per l'interconnessione con l'IE di TOPIX, nonchè i lavori di posa della rete in F.O.nella città di Biella;
  • nel settembre del 2006 si è avviata, in via sperimentale, l'interconnessione del centro servizi con l'IE di TOPIX;
  • nel periodo settembre 2006 - febbraio 2007, in accordo con la Comunità Montana Prealpi Biellesi, è stata realizzata la prima rete wireless sul territorio di detta Comunità, interfacciandola con il Centro Servizi di Cordar.it;
  • a fine 2006 è divenuto operativo il progetto Territorio Virtuale , I fase, progetto finanziato dalla Regione Piemonte con i fondi del CST e approvato dal CST medesimo;
  • nel marzo del 2007 la rete wireless realizzata dalla Comunità Montana Prealpi Biellesi è stata interamente acquisita da Cordar.it S.r.l.;
  • nella primavera del 2007 Cordar ha ottenuto l'autorizzazione generale, ed è divenuto LIR;
  • nella primavera del 2007 l'interconnessione del centro servizi di Cordar.it S.r.l. con l'IE di TOPIX è entrata a regime;
  • nel corso del 2007 si sono realizzati i primi collegamenti sulla MAN in F. O. cittadina;
  • nel corso del 2007 è stata ampliata (gli interventi sono in corso), la rete wireless, fino a raggiungere la Valsessera, la Valle di Mosso, La Valle Cervo, la Valle elvo e Biella capoluogo;
  • nel corso del 2007 è stato pubblicato il bando regionale Reduce Digital Divide , che interessa 11 comuni del Biellese con la realizzazione di una rete wireless;
  • nel corso del 2007 è stata aggiudicata la linea 3 del programma WiPIE , che permetterà di raggiungere il Comune di Vigliano con una dorsale in Fibra Ottica;
  • a novembre 2007 il portale della Provincia di Biella e dei Comuni federati è stato ubicato presso il centro servizi di Cordar.it S.r.l.;
  • nel 2008 è previsto il completamento della prima fase del programma, assicurando la copertura a banda larga a tutto il territorio provinciale!